Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

con Christian La Rosa e Alice Raffaelli
Drammaturgia di Caroline Baglioni
Progetto e regia di Antonio Mingarelli
Light designer: Gianni Staropoli
Scene e costumi: Eleonora Rossi
Tecnico Luci: Maria Virzì
Assistente alla regia: Elena Zagaglia
Collaborazione alla drammaturgia: Shara Abruzzese, Alice Rocchetti,
Leonardo Ciucciovè, Riccardo Trivelli.
Insegnante dialetto: Rebecca Liberati
Foto di scena : Marcella Foccardi

Dedicato a Paolo e Vittorio Taviani

Una produzione Teatri della Plebe/Utovie Festival in collaborazione con AMAT/
Proxima Res/Armunia Festival-Residenze artistiche

La Storia Italiana riletta come storia di Violenza e Innocenza.
Una saga in più episodi che cerca di disegnare il profilo di una nazione e delle sue contraddizioni. Un viaggio sulle tracce di uno Spettro Storico, di un Fantasma che aleggia nelle vicende italiane, attraversandole fin dalla sua Unità, un vento “nero” che trasfigura l’educazione sentimentale delle giovani generazioni, traghettandola verso la perdita di sè e l’annientamento. Dalle vicende fondative del Risorgimento passando per gli anni del Terrorismo, fino ad arrivare ai nostri giorni, il racconto della violenza nel nostro Paese è stato soprattutto un racconto scritto da giovani. Questo progetto vuole narrare le storie di uomini alle prese con scelte tragiche nella stagione della loro innocenza. Un’epopea in più episodi che a partire dal 2018 ci riconduce a ritroso alle origini stesse di una nazione.

Primo episodio:
ANIMALI DOMESTICI

3/2/2018

“Avevamo diciott’anni, e cominciavamo ad amare il mondo, l’esistenza: ci hanno costretti a spararle contro”
E.M.Remarque
3 Febbraio 2018. Macerata.
Mattina. Un giovane di 28 anni, Luca Traini, spara alcuni colpi di pistolanel centro cittadino da una vettura in movimento. Nella sparatoria, rimangono ferite sei persone, tutti immigrati. L’atto conclusivo è la discesa dall’auto di Traini, con il tricolore legato al collo, un saluto romano e il grido “Viva l’Italia” davanti al monumento ai Caduti, prima di arrendersi alle Forze dell’Ordine. Nella sua casa vengono rinvenuti una copia del Mein Kampf e una bandiera con la croce celtica.

Da questo evento balzato agli onori della cronaca, prendiamo spunto per il racconto di due vicende umane che corrono parallele nella medesima giornata dove violenza e smarrimento, paure pubbliche e solitudini private, 

si mescolano inscindibilmente e finiscono per convergere nel tragico finale. Due capitoli di un diario privato. Il tragitto di un ventottenne dalle prime luci dell’alba all’attuazione dell’atto terroristico, l

e tappe di un film immaginato nei minimi particolari come in un rituale “purificatorio”. Il percorso di una ragazza nel vuoto assordante di una scuola dei giorni nostri. Le due solitudini si incontreranno in una mattina Italiana.

CHRISTIAN LA ROSA

Due volte Vincitore del Premio Ubu miglior attore giovane 2016 – 2017 Premio Associazione Nazionale Critici Teatrali 2017.Tra gli spettacoli 

cui prende parte: “Pinocchio”, “La valle dell’Eden”, “Otto ritratti familiari” per la regia di A.Latella; “L’officina”, “Macbeth. Le cose nascoste”, “La Rosa bianca” e “Sanguinare inchiostro”, “Macbeth” regia di C.Rifici; “Amleto”, “Girotondo” e “Sogno di una notte di mezza estate” regia di V. Malosti; “Pulp Hamlet” e “Misantropo” regia di L.Ferracchiati; “Spettri” di H. Ibsen, “La città morta”, “La signorina Giulia”regia di L. Lidi; “Apologia” e “Bisbetica domata” per la regia di A.Chiodi; “Qualcuno che tace” di N. Ginzburg, regia di L. Lidi e “La saggezza dei bambini” di Lev Tolstoj per la regia di M. Avogadro. Ha partecipato al film “Una questione privata” dei Fratelli Taviani

ALICE RAFFAELLI

Nomination Premio Ubu Miglior attrice giovane 2018. A partire dal 2012 lavora come danzatrice per Enzo Cosimi, e poi per i coreografi Cristina Rizzo, Luca Veggetti, Francesco Marilungo, Irene Russolillo. Dal 2015 fa parte della compagnia The baby walk, ed è interprete nei tre capitoli che compongono la “Trilogia sull’identità”: “Peter Pan guarda sotto le gonne”, “Stabat Mater” e “Un eschimese in Amazzonia”, vincitori del Premio Scenario e del Premio Hystrio per la nuova drammaturgia. Grazie a questi lavori è nominata ai Premi Ubu (nella categoria Migliori Interpreti Under 35). Tra gli spettacoli a cui partecipa: “Glitter in my tears” , “Welcome to my world”, “Thanks for hurting me”, “Estasi” con Enzo Cosimi. Ha partecipato a “Special World” (piattaforma Invasioni Contemporanea), in co-regia con Antonio Mingarelli. Ha recitato al fianco di Silvio Orlando nel film “La variabile umana”.

Casa Fools aprirà le sue porte alle 20:00

Lo spettacolo inizierà alle 21:00, ad allietare l’attesa ci saranno le prelibatezze del nostro bar.

COSTI: 

BIGLIETTO INTERO 12,00 Euro 

BIGLIETTO RIDOTTO (universitari, Under 18 , tesserati ARCI e tessera AIACE) 8,00 Euro

Non hai la tessera e vuoi associarti? Scarica l’app e pre compila la tua tessera digitale QUI